SERVIZI
 

Il piano di gestione delle emergenze deve essere redatto nelle realtà con più di 10 lavoratori oppure nelle attività che ricadono nel D.P.R. 151/11 o ancora nelle attività a rischio incendio elevato. Tale piano deve contenere nei dettagli tutte le informazioni che servono per mettere in atto i primi comportamenti e le prime manovre in caso di incidente, ed in particolare:

  • le azioni che i lavoratori devono mettere in atto in caso di incendio;

  • le procedure per l'evacuazione del luogo di lavoro che devono essere attuate dai 
lavoratori e dalle altre persone presenti;

  • le disposizioni per chiedere l'intervento dei vigili dei fuoco e per fornire le necessarie informazioni alloro arrivo;

  • le specifiche misure per assistere le persone disabili eventualmente presenti.
Tali provvedimenti devono avere lo scopo di conseguire nel più breve tempo possibile i 
seguenti obiettivi principali:

  • salvaguardia ed evacuazione delle persone

  • messa in sicurezza degli impianti di processo

  • compartimentazione e confinamento dell’incendio

  • protezione dei beni e delle attrezzature

  • estinzione completa dell’incendio. 
I piani di emergenza ben strutturati prevedono inoltre le operazioni necessarie per la rimessa in servizio in tempi ragionevoli ed il ripristino delle precedenti condizioni lavorative.

In ogni caso un piano di gestione delle emergenze deve essere riferito alla realtà effettivamente esistente nei luoghi di lavoro cui si riferisce, deve essere facilmente comprensibile, non deve ingenerare confusione, e deve essere ben conosciuto dai lavoratori.

Ricordiamo che, con un efficace aforisma, si può affermare che il peggiore piano di emergenza è non avere nessun piano, ma anche che il secondo peggiore piano d’emergenza è averne due (ing. A. Monaco).

Lo scopo dei piani di emergenza è quello di consentire la migliore gestione possibile degli scenari incidentali ipotizzabili, determinando una o più sequenze di azioni che sono ritenute le più idonee per avere i risultati che ci si prefigge al fine di controllare le conseguenze di un incidente.

Corso di Primo Soccorso Pediatrico

Le tue mani per la vita

Il corso è rivolto a mamme e papà, nonne e nonni, ma anche a maestre di scuola dell’infanzia ed educatrici dell’infanzia.

Il corso avrà una durata di 4 ore da dividersi in due serate. Le date e gli orari sono i seguenti:

Corso: 07-11/04/2014 dalle 18:00 alle 20:00

[clicca qui] per informazioni

 

Valutazione dei Rischi

Questo test di autovalutazione ti consente di misurare la tua capacità di Valutatore dei Rischi nei luoghi di lavoro. L’immagine contiene 16 situazioni di rischio.

JoomlaMan